Choose your language
Grazie a chi ha donato per acquistare la corrispondenza
fra Giuseppe Verdi e Opprandino Arrivabene
in collaborazione con SMARTIKA

ISTITUZIONE

Il 16 dicembre 1899 nella casa di via Manzoni 29 a Milano, Giuseppe Verdi istituisce la Casa di Riposo per Musicisti - Fondazione Giuseppe Verdi “nella quale raccogliere e mantenere persone dell’uno o dell’altro sesso addette all’Arte Musicale, che siano cittadini italiani e si trovino in stato di povertà”.

Unica al mondo nel suo genere, la Casa di Riposo è considerata l’ultimo capolavoro del Maestro di Busseto che dedica a questo progetto gli ultimi due anni della sua vita, prima di morire nel 1901 a 88 anni.

“Delle mie opere, quella che mi piace di più è la Casa che ho fatto costruire a Milano per accogliervi i vecchi artisti di canto non favoriti dalla fortuna, o che non possedettero da giovani la virtù del risparmio. Poveri e cari compagni della mia vita! Credimi, amico, quella Casa è veramente l’opera mia più bella”. Così scrive Giuseppe Verdi in una lettera all’amico Giulio Monteverde.

Su esplicita richiesta di Verdi, la Casa viene inaugurata dopo la morte del compositore, che non desiderava essere ringraziato da coloro che avrebbero beneficiato della sua generosità.
I primi nove Ospiti entrano il 10 ottobre 1902, giorno di nascita del Maestro.
Per statuto la Casa è aperta ai “musicisti meno fortunati, a coloro che si siano dedicati per professione all’Arte Musicale” e fino ad oggi più di mille persone vi hanno soggiornato tra cantanti, direttori, coristi, orchestrali, docenti e coreuti.

Con lo scopo di realizzare l’integrazione fra musicisti di diverse generazioni, la Fondazione nel 1998 ha proceduto ad un’integrazione del suo scopo statutario: all’ospitalità per i musicisti più anziani, che resta comunque l’obiettivo prioritario dell’Ente, si aggiunge l’ospitalità ai giovani studenti di musica, meritevoli e bisognosi, che siano iscritti a scuole di musica riconosciute in Milano.

Nel suo testamento, Verdi ha destinato capitali e diritti d’autore delle sue opere al mantenimento della struttura. Tuttavia, la Casa di Riposo svolge la propria attività istituzionale soprattutto grazie alla generosità di numerosi benefattori e ad un discreto patrimonio mobiliare ed immobiliare.

Il 22 giugno 2007 la Fondazione Giuseppe Verdi ha costituito la Fondazione Casa dei Musicisti.
Tale Fondazione, nata senza fini di lucro, ha lo scopo esclusivo di ospitare i musicisti secondo le norme statutarie e regolamentari della Fondazione Giuseppe Verdi.

Con decorrenza 1° gennaio 2008, la Fondazione Giuseppe Verdi ha quindi conferito l’attività socio-assistenziale alla Fondazione Casa dei Musicisti (subentrata conseguentemente nei rapporti contrattuali e nelle convenzioni relative all’attività socio-assistenziale) assegnandole inoltre a titolo di comodato l’immobile istituzionale situato a Milano in piazza Buonarroti 29, ad eccezione delle parti monumentali aperte al pubblico, con gli arredi, gli automezzi e le attrezzature necessarie per l’attività socio-assistenziale.

Casa di Riposo per Musicisti - Fondazione Giuseppe Verdi

piazza Buonarroti 29, Milano

info@casaverdi.org - +39.02.4996009

Tutti i video sono protetti da copyright / All videos protected by copyright

Progetto e video 3D Produzioni - Web works eMotiv